Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

  Home  
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home

Uniurb Web-Site Link:
http://www.uniurb.it/imes/

Current page: R_CV.htm

Home
Contacts
>CV<
Publications
Literature
Reviews
Teoria Etica 1
Teoria Etica 2
Events

L’etica dell’idealismo
Filosofia Urbino
IDGP Home




CURRICULUM VITAE

(English summary below)

§1.Giacomo Rinaldi, nato a Bergamo il 25 luglio 1954, iniziava la propria attività scientifica nel 1976, quando, ancora studente presso l’Università di Milano, esponeva e discuteva il problema dell’origine della dialettica e delle categorie logiche nella filosofia di Hegel, Spaventa e Gentile in un saggio pubblicato dal Prof. Raffaello Franchini negli Annali della Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Napoli (cfr., in questo sito, il link “Elenco delle pubblicazioni”, nn. 14 e 15).

§2.Dal 1976 al 1979 dedicava la propria attività all’analisi, interpretazione e critica della fenomenologia trascendentale di Husserl e dei suoi maggiori seguaci, i cui risultati storiografici e critico-teoretici vennero esposti nella sua tesi di laurea (1978), nel suo primo libro (1979: cfr. n. 1) ed in un successivo articolo in inglese apparso su The Monist (cfr. n. 18).

§3.Nel settembre del 1978 vinceva una borsa di studio presso l’Istituto Italiano di Studi Storici, fondato a Napoli da Benedetto Croce, e in tale contesto si dedicava a studi sui fondamenti epistemologici ed ontologici della concezione marxiana dell’economia, della società e della storia e sulla tradizione filosofica dell’idealismo italiano, che hanno trovato espressione nel volume Dalla dialettica della materia alla dialettica dell’Idea. Critica del materialismo storico (1981: cfr. n. 2), in due successivi saggi sul pensiero di Croce e di Gentile (cfr. nn. 19 e 27), e nel volume L’idealismo attuale tra filosofia speculativa e concezione del mondo (1998: cfr. n. 7).

§4.Nel 1981 enunciava in forma programmatica i fondamenti della propria prospettiva filosofica nel saggio “L’atto logico-etico come principio della filosofia” (cfr. n. 16). Le sue successive ricerche in ambito logico, epistemologico, etico e storiografico non hanno mancato di conformarsi strettamente ad essi, sviluppandone in maniera sistematica le implicazioni essenziali. Il risultato più cospicuo, a livello puramente teoretico, di tale elaborazione è da vedersi nelle sue dottrine della percezione sensibile, del linguaggio, del principio gnoseologico, dell’idea della Logica speculativa, della prassi (diritto astratto, moralità, eticità, storia) e della religione, esposte, rispettivamente, in quattro ampi saggi destinati a Studi urbinati: “Essenza e dialettica della percezione sensibile” (1994: cfr. n. 28), “Fondamenti di filosofia del linguaggio” (1996: cfr. n. 32), “Prolegomeni ad una teoria generale della conoscenza” (1999: cfr. n. 34) e “Idea e realtà della Logica” (2002: Parte I, cfr. n. 39; Parte II, cfr. n. 42), e nelle opere sistematiche Teoria etica (cfr. n. 8), Ragione e Verità. Filosofia della religione e metafisica dell’essere (cfr. n. 9) e L’etica dell’Idealismo moderno (cfr. n. 12).

§5.Tra il 1983 e il 1986 ampliava i propri interessi storiografici e critici nell’ambito della storia del pensiero italiano del Novecento alla “metafisica dell’essere” (spiritualismo e neoscolastica). I risultati di tali sue ricerche hanno trovato espressione nel manoscritto Ragione e realtà. Profilo di una critica della metafisica dell’essere (1986), che, in versione aggiornata ed ampliata, costituisce ora la terza parte del volume Ragione e Verità. Filosofia della religione e metafisica dell’essere (cfr. n. 9).

§6.Dal 1985 è membro internazionale della “Hegel Society of America”, e dal 2006 della “Internationale Gesellschaft ‘System der Philosophie’” (Università di Vienna). Dal 1988 al 2013 è stato anche membro dello “Arbeitskreis zu Hegels Naturphilosophie”. Ad una globale interpretazione e valutazione critica del neohegelismo anglosassone ha dedicato più d’uno scritto (cfr. nn. 21 e 22). Ha presentato agli studiosi italiani il pensiero e l’opera di uno dei maggiori filosofi hegeliani anglosassoni odierni, Errol E. Harris (cfr. n. 3). Ne ha tradotto, per la rivista Criterio, alcuni estratti sulla fenomenologia husserliana e sulla Logica hegeliana (cfr. n. 16) e, in collaborazione con la cattedra di Storia della filosofia dell’Università di Milano, il volume sulla filosofia di Spinoza (cfr. n. 4). Ha rivendicato la cruciale rilevanza, per la storia dell’epistemologia contemporanea, dell’interpretazione “olistica” e “dialettica” harrisiana delle scienze della natura del XX secolo. Nel 1992 la casa editrice accademica statunitense The Edwin Mellen Press ha pubblicato il saggio, da lui personalmente redatto in inglese, A History and Interpretation of the Logic of Hegel (cfr. n. 5). Nel novembre 2003 ha ricevuto dal Prof. J. R. Shook (Oklahoma State University) l’incarico di scrivere per il Dictionary of Modern American Philosophers la voce “Errol Harris” (cfr. n. 44), che è apparsa, in versione aggiornata, anche nella Biographical Encyclopedia of British Idealism.

§7.Dal 1991 al 2001, in qualità di ricercatore di ruolo presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino “Carlo Bo” e di coordinatore del “Centro di Epistemologia delle Scienze Umane” della medesima Università, ha dedicato la propria attività scientifica all’elaborazione di una teoria critica e sistematica dei fondamenti epistemologici delle scienze umane contemporanee, nel contesto più ampio e fondamentale della sua prospettiva teoretica (cfr. supra, § 4). Le tematiche in tale ambito privilegiate sono state: la “teoria dei sistemi” di von Bertalanffy e Luhmann (cfr. n. 24), la “teoria critica della società” (dialettica negativa, sociologia dell’arte, teoria sociale) di Horkheimer, Adorno, Marcuse e Habermas (cfr. n. 6), l’etica materiale del valore di Husserl, Scheler e N. Hartmann (cfr. n. 8, §§ 57–62), la teoria “antifondazionalistica” e “sistematica” della giustizia di R. D. Winfield (cfr. n. 39), lo strutturalismo linguistico di Saussure e Jakobson (cfr. n. 32) ed infine il decostruzionismo di Derrida (cfr. n. 33).

§8.Dall’anno 2000 è membro del Comitato scientifico-editoriale della rivista Magazzino di filosofia, pubblicata dal Dipartimento di filosofia dell’Università di Milano, e dal 2014 dello “Internationaler Beirat” dell’annuario Jahrbuch für Hegelforschung (Academia, Sankt Augustin).

§9.Dal 2001 è professore universitario di ruolo di Filosofia morale presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino, e dal 2002 ha ottenuto l’affidamento dell’insegnamento di Filosofia teoretica presso il Corso di laurea specialistica in Sociologia nell’ambito della medesima Facoltà.

§10.Presso l’Università di Urbino ha organizzato le seguenti conferenze:

a)“Between Finitude and Infinity: Hegelian Reason and the Pascalian Heart”, di William Desmond (Università di Lovanio);

b)“Hegel o Heidegger?”, di Claus–Artur Scheier (Technische Universität di Braunschweig);

c)“Globalizzazione ed egemonia americana”, di Vittorio Hösle (Notre Dame University di South Bend, Indiana, U.S.A.);

d)“L’inizio della filosofia: il superamento hegeliano del pirronismo” e “Il ‘lato libero di ogni filosofia’: scepsi e libertà” di Klaus Vieweg (Fridrich–Schiller–Universität di Jena);

e)“Keplero contra Newton. I fondamenti della Filosofia della natura di Hegel” di Thomas Posch (Università di Vienna).

Esse hanno avuto luogo, rispettivamente, l’8 maggio 1993, il 27 marzo 1995, il 24 marzo 2004, il 18 e 19 aprile 2005, il 6 ottobre 2008. Egli ne ha curato personalmente l’introduzione e la traduzione, ed ha condotto il successivo dibattito. Il testo della seconda è stato pubblicato nella rivista Paradigmi, 1996, n. 42, pp. 499–513.

Il 22 febbraio 1999 ha organizzato il Simposio: “Estetica ed epistemologia. Riflessioni sulla «Critica del giudizio» di Kant”, in cui ha presentato la relazione “Filosofia critica e pensiero speculativo nella Critica del giudizio di Kant”, e cui sono altresì intervenuti Emilio Garroni (Università di Roma “La Sapienza”), Renato Pettoello (Università degli Studi di Milano), Luigi Alfieri e Alessandro Di Caro (Università di Urbino).

Il 29 marzo 2007 è intervenuto al Simposio “Heinrich Rickert e l’epistemologia neokantiana”, da lui organizzato presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino il 29–30 marzo 2007, con la relazione “Idealismo critico e Weltanschauung nella filosofia di Rickert”. Hanno presentato altre relazioni sulla filosofia di Rickert e/o hanno partecipato al successivo dibattito Renato Pettoello (Direttore del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Milano), Luca Oliva (Università di Milano) e i docenti urbinati Guido Maggioni, Vincenzo Fano, Giovanni Bonacina, Alessandro Di Caro e Luigi Alfieri.

Egli ha inoltre tenuto le seguenti conferenze:

a)Presentazione del volume Salvezza dalla disperazione. Rivalutazione della filosofia di Spinoza di E. E. Harris (Milano, Guerini 1991), nell’Aula magna della Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino il 10 dicembre 1991;

b)Commemorazione del Prof. Darrel E. Christensen, fondatore e primo presidente della “Hegel Society of America”, presso la Penn State University il 3 ottobre 1992;

c)Presentazione del volume di L. Rossi, Negazioni (Urbino, Quattroventi 1994), presso l’Istituto di Sociologia dell’Università di Parma il 19 novembre 1992;

d)“Die Aktualität von Hegels Logik”, presso il “Philosophisches Seminar” della Technische Universität di Braunschweig il 24 giugno 1994;

e)“Metaphysics as a Cultural Presence”, presso il Loyola College (Baltimora), in occasione del 46° congresso della “Metaphysical Society of America”, il 10 marzo 1995;

f)“Italian Idealism and Its Critics”, presso il Dipartimento di filosofia del Loyola College il 13 marzo 1995;

g)“Understanding the Phenomenology Today”, presso l’Istituto di filosofia dell’Università di Lovanio il 20 novembre 1996;

h)“A Hegelian Critique of Deconstruction”, presso l’Istituto di filosofia dell’Università di Lovanio il 21 novembre 1996, nella serie delle “Thursday Lectures”;

i)“Zur gegenwärtigen Bedeutung von Hegels Naturphilosophie”, presso il “Philosophisches Seminar” della Technische Universität di Braunschweig il 3 maggio 1999;

l)“Warum, und inwiefern, ist Hegels »absoluter Idealismus« heute noch aktuell?”, presso la Friedrich–Schiller–Universität di Jena, in occasione del 24° Congresso della “Internationale Hegel-Gesellschaft” il 30 agosto 2002;

m)“Method and Speculation in the Philosophy of the Later Fichte”, presso la Ludwig–Maximilians–Universität di Monaco, in occasione del 5° Congresso della “Internationale Johann–Gottlieb–Fichte–Gesellschaft”, il 17 ottobre 2003;

n)“Innere und Äußere Teleologie bei Kant und Hegel”, nell’ambito del workshop “Zur Kritik des mechanischen Weltbildes: Kant, Hegel, Marx und die Folgen”, organizzato dalla Prof. Renate Wahsner presso il Max–Planck–Institut für Wissenschaftsgeschichte di Berlino, il 16 agosto 2004;

o)“Über das Verhältnis der dialektischen Methode zu den Naturwissenschaften in Hegels absolutem Idealismus”, in occasione del convegno annuale dello “Arbeitskreis zu Hegels Naturphilosophie” presso la Technische Universität di Kaiserslautern, il 19 marzo 2005;

p)“Freiheit als Autonomie des Willens”, in occasione del convegno annuale dello “Arbeitskreis zu Hegels Naturphilosophie” presso l’Università di Lubecca il 24 giugno 2006;

q)“Über das Verhältnis der Ethik zur Metaphysik”, in occasione del Simposio “Ethik als prima philosophia?”, organizzato dalla “Internationale Gesellschaft ‘System der Philosophie’”, il 9 novembre 2007 presso l’Istituto di filosofia dell’Università di Vienna;

r)“Selbstbewusstsein und Substantialitätsverhältnis in Bruno Bauers Religionsphilosophie’”, in occasione del Congresso “Bruno Bauer: ein ‘Partisan des Weltgeistes’?” presso la Friedrich–Schiller–Universität di Jena il 4 settembre 2009.

§11.Nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus 1999–2000 dell’Università di Urbino ha tenuto dall’8 al 12 maggio 2000 presso l’Istituto superiore di filosofia dell’Università di Lovanio il seminario dottorale “Dialectic and Speculation in the Philosophy of German Idealism”, articolato in dieci ore di lezione e/o discussione e dedicato all’analisi e all’interpretazione della Critica del giudizio di Kant, della filosofia del “secondo” Fichte e della relazione tra Logica e Fenomenologia nella filosofia di Hegel.

Nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus 2003–2004 dell’Università di Urbino egli ha tenuto presso la Friedrich–Schiller–Universität di Jena le seguenti lezioni:

a)“Zur gegenwärtigen Bedeutung von Hegels Naturphilosophie” (Ernst-Haeckel-Haus, 7 giugno 2004);

b)“Die Aktualität von Hegels Logik” (Institut für Philosophie, 8 giugno 2004);

c)“Die Idee der Philosophie und Hegels spekulativer Idealismus” (Institut für Philosophie, 11 giugno 2004).

Nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus 2006–2007 dell’Università di Urbino egli ha tenuto presso l’Istituto di Filosofia della Friedrich–Schiller–Universität di Jena le seguenti lezioni:

a)“Über das Verhältnis der dialektischen Methode zu den Naturwissenschaften bei Hegel” (11 giugno 2007);

b)“Freiheit als Autonomie des Willens” (12 giugno 2007).

Ad esse ha fatto seguito un’articolata discussione circa entrambe le tematiche trattate.

§12.Con decreto del 14 novembre 2003 ha ottenuto dalla Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino la nomina del Dr. phil. Helmut Schneider, direttore accademico dello Hegel–Archiv della Ruhr–Universität di Bochum, a professore a contratto integrativo presso la Cattedra di Filosofia morale. Questi ha tenuto il 6, il 7 e l’8 marzo, rispettivamente, le seguenti lezioni:

a)“La forma d’arte romantica di Hegel come teoria della Modernità e del Postmoderno estetico ed artistico. Il futuro dell’arte dopo Hegel”;

b)“La teoria hegeliana della comicità e la dissoluzione dell’arte bella”;

c)“I fondamenti antropologici della filosofia del diritto di Hegel”.

Egli ne ha curato la traduzione e la presentazione, ed il testo della prima conferenza è stato pubblicato nel Magazzino di filosofia, n. 16/2005, pp. 128–143.

§13.Il 14 aprile 2005 il Prof. Giuseppe Cantillo (Università “Federico II” di Napoli) ha presentato il volume Teoria etica di Giacomo Rinaldi presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino. Hanno partecipato al successivo dibattito, oltre all’Autore, il Dr. Andrea Aguti, il Prof. Guido Maggioni ed il Prof. Piergiorgio Grassi.

§14.Nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus 2006–2007 dell’Università di Urbino egli ha tenuto presso l’Istituto di Filosofia della Friedrich–Schiller–Universität di Jena le seguenti lezioni:

a)“Über das Verhältnis der dialektischen Methode zu den Naturwissenschaften bei Hegel” (11 giugno 2007);

b)“Freiheit als Autonomie des Willens” (12 giugno 2007).

Ad esse ha fatto seguito un’articolata discussione circa entrambe le tematiche trattate.

§15.Nei due anni accademici successivi la sua intera attività scientifica è stata dedicata alla composizione di una sistematica Filosofia della religione, che è stata recentemente pubblicata nel volume Ragione e Verità. Filosofia della religione e metafisica dell’essere (cfr. n. 9).

§16.Con la collaborazione del Dipartimento di studi su Società, Politica e Istituzioni (DiSSPI) dell’Uni­ver­si­tà di Urbino, egli ha orga­niz­zato e diretto il Con­gresso inter­na­zio­nale “Il pensiero di Hegel nell’Età della glo­ba­liz­za­zione”, che ha avuto luogo il 3–5 giugno 2010 presso la Facol­tà di Sociolo­gia del­l’Uni­ver­si­tà di Urbino. Esso è stato dedi­cato all’ap­pro­fon­di­mento degli as­sunti fon­da­men­tali ed im­pre­scin­di­bili di un’ade­guata inter­pre­ta­zione del­l’in­tero sistema hegeliano, alla ri­cos­tru­zione storica della genesi, nell’am­bito del­la scuola hegeliana, di una teoria della globa­liz­za­zione tecno­logica e allo svi­lup­po dell’auto­com­pren­sione, nella “forma del con­cet­to puro”, del­l’iden­ti­tà spe­ci­fica e di­stin­ti­va dell’Età con­tem­po­ra­nea, che per molti versi può essere senz’altro con­si­de­ra­ta come l’Età della Glo­ba­liz­za­zione. Il Congresso, cui hanno dato la loro adesione alcuni tra i più emi­nenti stu­diosi viven­ti della filo­sofia hegeliana, si è articol­ato in 21 rela­zioni seguite da tre ses­sioni di discus­sione ple­naria. Il pro­gramma del Con­gresso può essere con­sul­ta­to nel­la sezione “Events” di questo sito. Gli Atti del Con­gres­so sono stati pub­bli­cati nel volume Il pensiero di Hegel nell’Età della glo­ba­liz­za­zione, a cura di G. Rinaldi e Th. Rossi Leidi, Roma, Aracne Editrice 2012 (cfr. n. 11).

§17.Il 19 novembre 2010 egli ha tenuto presso la Tech­nische Universi­tät di Kaiser­slau­tern lo “Eröff­nungs­vor­trag” del Convegno annuale dello “Arbeits­kreis zu Hegels Natur­philo­so­phie” sul tema “System­theorie(n) im Spiegel der Hegelschen Philo­sophie”. Il titolo di questa confe­renza è “Hegels spekula­tiver System­begriff und die zeit­genös­sischen Wissen­schaften”, ed il testo è stato pub­bli­cato nel volume System­theorie, Selbst­organisation und Dialek­tik. Zur Methodik von Hegels Natur­philo­so­phie, a cura di W. Neuser e di S. Roterberg, Königs­hausen & Neumann, Würzburg 2012 (cfr. n. 59).

§18.Il 30 novembre–1 dicembre 2010 egli ha organizzato, in collaborazione col DiSSPI, il Simposio “La filosofia hegeliana della religione oggi”, dedicato alla presentazione del suo ultimo volume Ragione e Verità. Filosofia della religione e metafisica dell’essere, e del saggio della Dr. Stefania Achella Rappresentazione e concetto. Religione e filosofia nel sistema hegeliano (Napoli, Città del Sole 2010). Sono intervenuti, oltre gli Autori, il Prof. Giuseppe Cantillo (Università di Napoli), il Prof. Piergiorgio Grassi (Università di Urbino), il Dr. Cristian Cristofoletti, il Dr. Davide D’Alessandro (Università di Salerno), il Dr. Marco de Angelis (Ruhr–Universität Bochum) e il Dr. Andrea Aguti (Università di Urbino).

§19.Il 27 aprile 2011 egli ha tenuto presso lo “Institute of Advanced Study” della Notre Dame University (South Bend, IN), su invito del Prof. Vittorio Hösle e del Prof. Donald Stelluto, la conferenza “Why Gentile’s Actualism Remains a Legitimate Philosophical Position”. L’incisione su CD di questa conferenza e della successiva discussione, effettuata dal medesimo Istituto, è disponibile nella sezione “Events” di questo sito. Il 29 aprile, su invito di Richard D. Winfield, Distinguished Research Professor presso la University of Georgia (Athens, GA), egli ha ivi tenuto la conferenza “Autonomous and Heteronomous Reason in Contemporary Systematic Philosophy”, ed ha partecipato al successivo dibattito.

§20.Il 3 luglio 2011 egli ha tenuto presso l’Istituto di filosofia dell’Università di Vienna la relazione “Die Selbstaufhebung der materialistischen Reduktion des ‘Bewusstseins’ auf das ‘gesellschaftliche Sein’ bei Marx” nell’ambito del Simposio “Reduktionismen – und die Antworten der Philosophie”, organizzato dalla “Internationale Gesellschaft ‘System der Philosophie’”. Esso è stato pubblicato negli Atti del Convegno (cfr. n. 60).

§21.Nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus dell’Università di Urbino egli ha tenuto dal 10 al 17 giugno 2012 presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Kaiserslautern, su invito del suo Direttore, il Prof. Wolfgang Neuser, un “Vortragszyklus” articolato in 5 lezioni sulla filosofia di Hegel e i suoi ulteriori sviluppi ed interpretazioni nel pensiero contemporaneo:

a)“Wahrheit und Aktualität des absoluten Idealismus” (11 giugno);
b)“Diskussion” (12 giugno);
c)“Kritik der pragmatistischen Hegel–Deutung” (13 giugno);
d)“Diskussion” (14 giugno);
e)“Die Aktualität von Hegels Logik” (15 giugno).

A quest’ultima lezione ha fatto seguito un’ampia discussione conclusiva.

§22.Su invito della “Sächsische Akademie der Wissenschaften zu Leipzig”, egli ha tenuto il 19 luglio 2012 presso l’Università di Lipsia la relazione “Hegel und das philosophische Verständnis der Person” nell’ambito del Convegno “Normativität und Institution”. Essa è stata pubblicata negli Atti del Convegno (cfr. n. 62).

§23.In collabo­ra­zione col Diparti­mento di Studi su Econo­mia, Società, Poli­tica (DESP) del­l’Uni­ver­si­tà di Urbino, cui af­fe­risce dal 2010, egli ha ivi orga­niz­zato il Con­gres­so Inter­na­zio­nale “Idea­lis­mo asso­luto e filo­so­fia con­tem­po­ranea”, che ha avuto luogo dal 15 al 17 novem­bre 2012, e cui egli è inter­venu­to con la rela­zione “Attua­lità dell’Idea­lismo at­tuale. Hegel e Gentile”. Sono state lette e discus­se comples­siva­mente 12 relazioni sul pensiero di Hegel e i suoi rap­porti con la filo­sofia contem­po­ra­nea, e sono stati presen­tati due volumi recente­mente pub­bli­cati: Abso­luter Idea­lis­mus und zeit­genös­sische Phi­lo­so­phie. Bedeu­tung und Aktuali­tät von Hegels Denken (cfr. n. 10) di Giacomo Rinaldi, e Il pensiero di Hegel nell’Età della glo­bal­iz­za­zione, a cura di Giacomo Rinaldi e di Thamar Rossi Leidi (cfr. n. 11). Il primo rac­coglie, ol­tre ad una “Intro­duzione” in­edita, 11 saggi sul pen­siero di Hegel, in inglese o in tedesco, già a suo tempo ap­parsi in Germania e negli Stati Uniti di America, che da punti di vista diversi per­seguono il comune obiet­tivo filo­sofico di arti­colare e fon­dare una con­si­stente inter­pret­azione dell’Idea­lismo asso­luto come “filos­ofia dell’auto­coscien­za infi­nita”. Il secondo rac­coglie, oltre ad una “Intro­du­zione” da lui curata in col­labo­ra­zione col Dr. Thamar Rossi Leidi, i testi delle rela­zioni tenute nell’am­bito del­l’omo­nimo Con­gres­so hegeliano urbinate del 2010.

§24.Nell’ambito del XXX Congresso dell’“Internationaler Arbeitskreis zu Hegels Naturphilosophie”, il 2 novembre 2013 egli ha tenuto presso la Technische Universität di Kaiserslautern la conferenza “Die naturphilosophischen Voraussetzungen von Hegels Philosophie der Kunst”.

§25.Nell’ambito del XXIII Congresso della “Hegel Society of America” (Northwestern University, 31 ottobre–2 novembre 2014) egli ha tenuto il 31 ottobre la relazione inaugurale, “The Metaphysical Presuppositions of Hegel’s Philosophy of Self-Consciousness”. Essa è stata pubblicata nel 2016 nel volume Hegel and Metaphysics, contenente gli Atti di questo Congresso (cfr. n. 70).

§26.Su invito del Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Pescara-Chieti “Gabriele d’Annunzio” egli ha ivi tenuto il 15 aprile 2015 la conferenza “Dialettica negativa e pensiero speculativo tra Hegel e Adorno”, dedicata allo svolgimento di una critica radicale della polemica di Adorno contro il pensiero speculativo di Hegel.

§27.Nel corso dell’anno accademico 2014–2015 egli ha organizzato, in collaborazione col Dipartimento DESP, il Congresso Internazionale “Etica e metafisica” (12–13 dicembre 2014). Il suo programma può essere consultato in questo sito mediante il link “Events”. La registrazione dell’intero Congresso è disponibile in Internet all’indirizzo www.filosofia-urbino.org.

§28.Nel corso dell’anno accademico 2015–2016 egli ha organizzato, sempre in collaborazione col Dipartimento DESP, il Congresso Internazionale “La Filosofia dello spirito oggi” (26–28 novembre 2015) e il Simposio Internazionale “Il superamento dello scetticismo e del nichilismo in Platone e in Hegel” (26–27 maggio 2016). I programmi di entrambi i convegni possono essere consultati in questo sito mediante il link “Events”, e la registrazione di tutte le relazioni e discussioni, che hanno avuto in essi luogo, è reperibile in Internet agli indirizzi www.filosofia-urbino.org e www.robert-wallace-in-italy.it .

§29.Nel 2016 egli ha dato alle stampe anche un’altra opera sistematica di maggiori proporzioni nell’ambito disciplinare della Filosofia morale: L’etica dell’Idealismo moderno (cfr. n. 12).

§30.Nel corso dell’anno accademico 2016–2017 egli ha organizzato, in collaborazione col Dipartimento DESP e coi Dottorati di ricerca di tale Dipartimento, il Congresso Internazionale “Il pensiero filosofico e la sua storia” (30 novembre – 2 dicembre 2016), nel quale ha presentato la relazione “Storicismo e metafisica nella filosofia contemporanea”, attualmente in corso di pubblicazione nel Magazzino di filosofia. Come già nel caso dei precedenti congressi e simposi organizzati a partire dal 2014, la registrazione dell’intero Congresso è disponibile in Internet all’indirizzo www.filosofia-urbino.org/.

§31.Nel corrente anno accademico la sua attività scientifica si è venuta orientando in tre principali direzioni: (1) l’analisi della storia delle interpretazioni dell’Etica di Spinoza, con particolare attenzione a quelle sviluppate nell’ambito della filosofia dell’Idealismo britannico e dell’Esistenzialismo contemporaneo; (2) l’elaborazione di una sistematica Filosofia dell’arte nella prospettiva teoretica della filosofia dell’Idealismo assoluto; e (3) la discussione e la valutazione critica delle più recenti interpretazioni e sviluppi della Filosofia hegeliana della religione. I risultati di queste ricerche sono stati esposti, rispettivamente, in un volume pubblicato da Aracne Editrice (cfr. n. 13); in un saggio, da lui redatto in tedesco, apparso nello «Jahrbuch für Hegelforschung» (cfr. n. 73); e nel testo di una conferenza, che egli terrà nell’ambito del Congresso Internazionale “Philosophy & Christianity: Hegel’s Philosophy of Religion”, che avrà luogo il 22–23 settembre 2017 presso la Free Georgian University di Poti (Georgia). Una versione italiana di questo testo apparirà nel vol. 30 del Magazzino di filosofia (cfr. n. 74), e una traduzione del medesimo in lingua georgiana è attualmente in preparazione.

§32.Il programma scientifico, ch’egli si propone di svolgere nel prossimo anno accademico (2017–2018), prevede la presentazione dei risultati delle ricerche da lui recentemente svolte in quattro relazioni. La prima, dal titolo “La filosofia hegeliana dell’arte e l’estetica del neoidealismo italiano”, sarà da lui tenuta il 22 novembre 2017 nell’ambito del Congresso Internazionale “Arte e Logica nella filosofia di Hegel”, attualmente in corso di organizzazione in collaborazione col Dipartimento DESP dell’Università di Urbino, il cui programma, non appena disponibile, potrà essere visualizzato nella sezione “Events” di questo Website. La seconda relazione verterà sul pensiero politico del neoidealismo italiano, e sarà presentata presso l’Università di Hull nel dicembre del corrente anno. La terza relazione concernerà la teoria della verità del filosofo idealista britannico H. H. Joachim, e sarà tenuta nell’ambito del Congresso annuale del “Centre for the Study of British Idealism and the New Liberalism”, che avrà luogo il 18–20 dicembre 2017 presso la University of Wales. La quarta relazione, il cui tema è ancora da definire, sarà presentata al Congresso Internazionale “British Idealism and the New Liberalism”, che avrà luogo il 27–28 marzo 2018 presso il Dipartimento di scienze politiche dell’Università di Genova.


Urbino, agosto 2017        





An Autobiographical Profile

by

Giacomo Rinaldi

Giacomo Rinaldi was born in Bergamo, Italy, on the 25th of July, 1954, to a family of Italian schoolteachers. After attending a high school specializing in classical studies at Lovere, he enrolled in a degree-course in Philosophy at the State University of Milan. His first scientific publication, “Le prime categorie della Logica hegeliana e il problema dell’origine della dialettica”, in which he tried to give a plausible answer to the problem of the definition of speculative Logic’s peculiar object, dates back to 1976, when he was still a student at that University. There he graduated with honours in 1978, with a dissertation devoted to a Hegelian critique of Edmund Husserl’s transcendental phenomenology, which, in the following year, became his first book, Critica della gnoseologia fenomenologica (Naples, 1979). A few months later, he won a fellowship at the Istituto italiano per gli studi storici, which had been founded in Naples after World War II, by the Italian philosopher Benedetto Croce.
In his article “L’atto logico-etico come principio della filosofia”, which appeared in Naples in 1981, he stated in programmatic form his own philosophical position, to which he has since held firmly without any second thoughts. Openly distancing himself from widespread contemporary philosophical trends such as Logical Positivism, Marxism, Existentialism, Phenomenology and Historicism, he stressed in it the intrinsically metaphysical character of genuine philosophical thought, and, unlike the Neo-scholastic metaphysics of Being, he identified in Hegel’s Absolute Idealism the highest form as yet reached by the entire evolution of Western metaphysics.
From then on, he tried to systematically develop his conception of philosophy in numerous writings, which appeared in Italy, Germany, Great Britain and the USA, the most notable of which are: Dalla dialettica della materia alla dialettica dell’Idea. Critica del materialismo storico (Naples, 1981); A History and Interpretation of the Logic of Hegel (Lewiston, N.Y., 1992); “Essenza e dialettica della percezione sensibile” (Studi urbinati, Vol. 66, 1993–94); Dialettica, arte e società. Saggio su Theodor W. Adorno (Urbino, 1994); “Fondamenti di filosofia del linguaggio” (Studi urbinati, Vol. 68, 1997–98), L’idealismo attuale tra filosofia speculativa e concezione del mondo (Urbino, 1998), “Prolegomeni ad una teoria generale della conoscenza” (Studi urbinati, Vol. 69, 1999); “Idea e realtà della Logica” (Studi urbinati, Part I, Vol. 71, 2001–2002; Part II, Vols. 72–73, 2003–04); Teoria etica (Trieste, 2004); Ragione e Verità. Filosofia della religione e metafisica dell’essere (Rome, 2010); L’etica dell’Idealismo moderno (Rome, 2016).
Since 1985, he has been a member of the Hegel Society of America, and in subsequent years he has also joined the Internationale Hegel-Gesellschaft, the Internationaler Arbeitskreis zu Hegels Naturphilosophie, the Internationale Johann-Gottlieb-Fichte-Gesellschaft, and the Internationale Gesellschaft “System der Philosophie”. In the circle of the Hegel Society of America he became acquainted with the late Errol E. Harris, one of the most prominent exponents of British Idealism of his time, whose metaphysical thought he presented to the Italian scholars in his book, Saggio sulla metafisica di Harris (Bologna, 1984). In the following years, he translated and edited Harris’s book on Spinoza, which appeared in Milan in 1991, with the title Salvezza dalla disperazione: Rivalutazione della filosofia di Spinoza, and he contributed to the “Festschrift”, in Harris’s honour, Dialectic and Contemporary Science, edited by Philip T. Grier and published by the University Press of America, with the article “The Identity of Thought and Being in Harris’s Interpretation of Hegel’s Logic”. In more recent years, he was invited by John R. Shook to write the entry “Errol Harris” for the Dictionary of Modern American Philosophers, which appeared in Bristol, London and New York in 2005.
From 1991 to 2001, he worked as a researcher in the field of Methodology of the Human Sciences at the University of Urbino, founding and co-ordinating, in the Faculty of Sociology, the “Centre for the Epistemology of the Human Sciences”. In 2001, he was appointed Professor of Moral Philosophy in that University, and in the following year, he was entrusted also with the teaching of Theoretical Philosophy.
Since 1993, he has organized, at the University of Urbino, numerous conferences and seminars attended by well-known European and American scholars, and as from the following year, he began a successful series of conferences in Germany, Belgium, Austria and the USA, the most notable of which took place at the Loyola College of Baltimore (1995), the Katholieke Universiteit of Leuven (1996 and 2000), the Friedrich-Schiller-Universität of Jena (2002, 2004, 2007 and 2009), the Ludwig-Maximilians-Universität of Munich (2003), the Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte of Berlin (2004), and the University of Vienna (2007). Upon his initiative, the International Congress “Il pensiero di Hegel nell’Età della globalizzazione” took place at the University of Urbino on June 3–5, 2010, to which he also actively contributed, with the paper “Verità e attualità dell’Idealismo assoluto”, along with some of the most prominent European and American scholars, and many other invited speakers.
The current orientation of his philosophical activity, which still remains his life’s paramount interest, aims at fostering a rebirth of philosophical Idealism in the contemporary world. To this end, he continues to direct the column “Idealismo italiano e idealismo anglosassone” in the journal Magazzino di filosofia, which began the year 2011 with three articles on Hegel’s philosophy. He also recently conducted a series of international conferences (Notre Dame University, USA, 27 April 2011; University of Georgia, USA, 29 April 2011; University of Vienna, 2 July 2011; Sächsische Akademie der Wissenschaften zu Leipzig, Germany, 19 July 2012; Northwestern University, 31 October 2014), and a “Vortragszyklus” on Hegelian thought, articulated into 5 lectures, at the University of Kaiserslautern, Germany, from 10–17 June, 2012. In 2012, he published the volume Absoluter Idealismus und zeitgenössische Philosophie. Bedeutung und Aktualität von Hegels Denken (Peter Lang Verlag, Frankfurt am Main and elsewhere), which gathers some of his most significant articles about the correct interpretation and further theoretical development of Hegelian thought, to be carried out through a thoroughgoing critique of its most misleading current distortions and misunderstandings. Also in 2012, he edited and published, in collaboration with Thamar Rossi Leidi, the Proceedings of the Urbino Hegel-Congress of 2010 (Il pensiero di Hegel nell’Età della globalizzazione, Aracne Editrice, Rome, 2012). Both volumes were presented, along with 12 papers on Hegel’s philosophy, its connection with, and influence on, contemporary thought, in a second International Hegel–Congress, “Idealismo assoluto e filosofia contemporanea”, 15–17 November 2012, organized by him, in collaboration with the Department DESP, at the University of Urbino. In the following years he has organized there three other International Congresses, “Etica e metafisica” (12–13 December 2014), “La filosofia dello spirito oggi” (26–28 November 2015) e “Il pensiero filosofico e la sua storia” (30 November – 2 December 2016), as well as the International Symposium “Il superamento dello scetticismo e del nichilismo in Platone e in Hegel” (26–27 May 2016). In the same years, he has also published two other major writings, L’etica dell’Idealismo moderno (Aracne Editrice, Rome 2016) and Due interpreti dell’Etica di Spinoza: Harold H. Joachim e Karl Jaspers (Aracne Editrice, Rome 2016).A further International Congress organized by him at the University of Urbino, “Art & Logic in Hegel’s Philosophy”, will take place on 22–24 November 2017.

Urbino, August 2017